fbpx
Linea Diretta: +39 320 872 8424
info@accademiapalladium.it

Formazione Europea

MASTER BREVE IN PROGETTAZIONE EUROPEA


Bando Europeo “EUROPA CREATIVA” in uscita entro il mese di Luglio a.c.

Come Partecipare con Successo ai Bandi di Finanziamento Comunitari

Finanziare Cultura e Creatività con i Fondi Europei Diretti

DATE: 11 – 12 – 13 – 14 – 15 luglio 2016.

Orario: da lunedì al giovedì 9.30-13.30, 14.30-17.30; venerdì 9.30-13.30. 
SEDE DEL MASTER: AGRIGENTO Via Piersanti Mattarella, 75 (Vicino Stazione Bassa)

Per iscriversi occorre REGISTRARSI

I FINANZIAMENTI EUROPEI PER LA CULTURA E LA CREATIVITÀ

Introduzione 
L’Unione Europea in questi ultimi anni ha finalmente iniziato ad assegnare alsettore culturale e creativo un ruolo innovativo, come fattore strategico di sviluppo umano e sociale, coesione, innovazione e promozione della diversità culturale, nonché del patrimonio culturale tangibile e intangibile. Nel contempo, lastrategia Europa 2020 per una crescita intelligente, inclusiva e sostenibile, ha permesso il sostegno e la promozione delle imprese culturali e creative come uno dei motori economici del futuro europeo. All’interno di tale contesto politico e normativo, il programma Europa Creativa, in vigore nel periodo 2014-2020, con una dotazione di bilancio di 1,46 miliardi di euro, rappresenta uno strumento fondamentale per potenziare progettualità, cooperazioni, scambi di esperienze e buone prassi nell’ottica di una comune condivisione di uno spazio culturale europeo comune. Fondamentale diviene pertanto la capacità da parte dei diversi soggetti culturali di poter accedere con successo a tale programma. Europa Creativa, in quanto Fondo diretto della Commissione europea, rappresenta infatti da un lato un utile strumento di sviluppo di progettualità in un’ottica transnazionale, dall’altro richiede competenze specialistiche, in grado di orientarsi tra le molteplici fonti di informazione presenti, di sviluppare una valida proposta progettuale, di formulare la richiesta di finanziamento in maniera corretta. 

Obiettivi
Il percorso si prefigge di fornire  competenze e strumenti metodologici nell’ambito della progettazione europea, al fine di permettere agli operatori culturali e creativi pubblici e privati di poter partecipare con successo ai bandi di finanziamento comunitari. Al termine del percorso formativo, i corsisti saranno in grado di:

  • conoscere le istituzioni comunitarie, il procedimento normativo, gli atti comunitari, e saper collocare tale sistema istituzionale nel contesto nazionale, sovranazionale, globale;
  • conoscere le principali fonti di finanziamento del Bilancio comunitario, con particolare riferimento ai Fondi diretti a disposizione per il settore culturale e creativo (Europa Creativa, Erasmus+, Horizon 2020);
  • conoscere le diverse fonti di informazione dell’Unione Europea ed essere in grado di raccogliere e selezionare in maniera tempestiva sul web le informazioni sui vari programmi comunitari e sui diversi bandi pubblici;
  • conoscere e applicare gli strumenti fondamentali della progettazione europea (Project Cycle Management): dalla scelta della linea di finanziamento, all’elaborazione dell’idea progettuale, alla compilazione della domanda di sovvenzione;

Destinatari
Il corso si rivolge in via esclusiva agli operatori pubblici e privati che si occupano di cultura e creatività in tutte le sue varie espressioni: organismi pubblici e privati, istituzioni, associazioni, imprese e Industrie culturali e creative (incluse le micro, piccole, medie imprese, Professionisti e consulenti), operanti nei settori culturali e creativi. Questi settori comprendono soprattutto: architettura, archivi e biblioteche, artigianato artistico, audiovisivo (tra cui film, televisione, videogiochi, multimediale), patrimonio culturale, design, festival, musica, arti visive, arti dello spettacolo, editoria, radio. A titolo di esempio:

  • Performing arts: teatro, musica, arte circense, arte dei burattini, danza, opera, arte di strada;
  • Arti visive: pittura, disegno, fotografia, arte digitale, grafica, scultura, film e video;
  • Design e arti applicate: arti decorative, fashion design, grafica, artigianato, architettura;
  • Letteratura, libri, lettura: scrittura creativa, traduzione, editoria;
  • Patrimonio culturale: patrimonio tangibile e intangibile;

Programma didattico
Il percorso si articola su 35 ore. Vedi il programma dettagliato.

Metodologia didattica 
La metodologia didattica utilizzata sarà di tipo interattivo, prevedendo lezioni frontali, esempi e casi pratici, navigazione sul web, project work con esercitazioni su bandi e formulari europei.
Materiale didattico
Ai partecipanti saranno distribuite dispense ad hoc contenenti gli argomenti trattati dal docente in aula, e una chiave USB con la normativa comunitaria fondamentale. tutto il materiale didattico utilizzato durante il corso sarà messo a disposizione dei partecipanti tramite Dropbox. Al termine del corso verrà rilasciato a cura di Accademia Palladium l’Attestato di Partecipazione.

Docente
Alexandra Storari – Consulente senior nel settore dei Fondi diretti ed indiretti dell’Unione Europea, ha acquisito in oltre 15 anni di attività importanti clienti su tutto il territorio nazionale, con un focus particolare su cultura, istruzione e formazione. Specializzata sui Fondi comunitari con attività di fund-raising e progettazione sui Programmi comunitari (soprattutto formazione e istruzione, cultura e creatività, turismo, PMI) per enti di formazione, enti locali, università, associazioni di categoria. Fondatrice e Amministratore Unico di Euro Project Lab, società con sede a Ferrara (Italia) e Fondatrice e Amministratore di EuAbout Lab, associazione di diritto belga con sede a Bruxelles (Belgio).

INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE

Quota di iscrizione
Quota d’iscrizione individuale: 350,00 euro oltre Iva 
Quota ridotta per più partecipanti provenienti dallo stesso ente: 300,00 euro oltre Iva 
I pagamenti dovranno avvenire in un’unica soluzione tramite bonifico bancario oppure bollettino postale, all’atto dell’iscrizione.

Modalità di iscrizione
Per iscriversi al corso è necessario REGISTRARSI. A seguito della REGISTRAZIONE online, invieremo via email il Modulo di iscrizione e le coordinate per effettuare pagamento. 
Una volta effettuato il pagamento si potrà confermare la propria iscrizione inviando il Modulo d’iscrizione compilato e firmato, unitamente alla ricevuta di pagamento, via fax oppure via email: master@accademiapalladium.it entro il 30 giugno 2016.

Si avvisa che il corso prevede un numero limitato di posti: massimo n 24 partecipanti, che saranno assegnati in base all’ordine di arrivo delle iscrizioni.

Termini di chiusura delle iscrizioni
Posti limitati, è necessaria la prenotazione. Le iscrizioni a questo Master resteranno aperte fino al 30 giugno 2016, salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili.

Programma

1° Modulo, 7 ore

LE POLITICHE CULTURALI EUROPEE: Breve sintesi sulle politiche culturali europee. Fonti internazionali universali, Fonti del Consiglio d’Europa, Fonti dell’Unione Europea. Le competenze culturali dell’Unione Europea. PROGRAMMA EUROPA CREATIVA: Regolamento comunitario. Obiettivi generali. Obiettivi specifici. Sottoprogrammma Cultura. Azioni finanziabili: focus sui progetti di cooperazione di piccola e larga scala. L’Agenzia EACEA. I punti di contatto nazionali. FUND RAISING: Fonti di informazione, banche dati, siti web e navigazione online. Come reperire e selezione le fonti di informazione: le DG della Commissione UE, le banche dati, i siti web.

2° Modulo, 7 ore
PROJECT CYCLE MANAGEMENT: Definizione di “progetto” e analisi dei cinque aspetti chiave dei progetti europei: transnazionalità, valore aggiunto a livello europeo, innovazione, sostenibilità, trasferibilità, cofinanziamento. Come leggere il bando, con particolare riferimento ai criteri di ammissibilità e di esclusione, alla capacità finanziaria e operativa, agli aspetti finanziari: Call, Guidelines, Application Form, Annexes. Esercitazioni pratiche su Call di interesse. 

3° Modulo, 7 ore 
TECNICHE DI REDAZIONE DEI PROGETTI COMUNITARI. Come progettare in partenariato: il ruolo dell’Applicant e dei partner. Strumenti per l’analisi: mappa degli stakeholders, albero dei problemi, albero degli obiettivi, scelta dell’ambito di intervento. Strumenti per la progettazione: la Logical Framework Matrix, la logica di intervento, gli assunti e le condizioni, gli indicatori e le fonti di verifica, mezzi e costi. La WBS – Work Breakdown Structure, i Work Package, le Attività, gli Output. Il Diagramma di Gantt. Esercitazioni pratiche su Call di interesse.

4° Modulo, 7 ore
LA COMPILAZIONE DELL’APPLICATION FORM. La sezione anagrafica e informativa: la raccolta della documentazione formale. La sezione contenutistica: l’analisi del contesto, la descrizione del progetto, gli strumenti di gestione, fattibilità e sostenibilità. Il Management. Il piano di comunicazione, disseminazione e valorizzazione dei risultati. Trasferibilità e sostenibilità del progetto. I criteri di valutazione. Come presentare una richiesta di finanziamento: la registrazione al Portale ECAS della Commissione europea. La compilazione del modulo di candidatura elettronico (eform). L’invio dell’eform con gli allegati. Esercitazioni pratiche su Call di interesse.

5° Modulo, 7 ore
IL BUDGET DI PROGETTO: Breve introduzione generale sui principi del regolamento finanziario comunitario. I principi delle sovvenzioni UE: non retroattività, divieto di cumulo, divieto del fine di lucro. Il cofinanziamento. I costi ammissibili, diretti e indiretti. I costi non ammissibili. Il cofinanziamento esterno. Predisposizione del budget. Esercitazioni pratiche su Call di interesse. 

Seguici su Facebook