fbpx
Linea Diretta: +39 320 872 8424
info@accademiapalladium.it

Garanzia Giovani

GARANZIA GIOVANI 2° FASE

COME PARTECIPARE?

L’Accademia Palladium assiste, GRATUITAMENTE, le Aziende ed i Giovani che vogliano richiedere l’attivazione di una delle  Misure sottoelencate. Basta solo registrarsi. (INDIRIZZO PER REGISTRARSI)


I DESTINATARI DELLE MISURE DI GARANZIA GIOVANI fase 2

I NEET (Not in Education, Employment or Training,) di età compresa tra i 18 e 29, che hanno aderito al Programma Garanzia Giovani II, con la registrazione sul portale, residenti in una delle Regioni italiane, disoccupati ai sensi dell’art. 19 del d.lgs. n. 150/2015 e s.m.i. e non impegnati in percorsi scolastico-formativo e/o universitari  o   inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare

I NON NEET di età compresa tra i 18 e i 35 non compiuti; disoccupati ai sensi dell’art. 19 del d.lgs. n. 150/2015 e Residenti nelle Regioni meno sviluppate e in transizione (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

LE MISURE DI GARANZIA GIOVANI fase 2

  • A. ORIENTAMENTO SPECIALISTICO O DI II LIVELLO (Misura 1 C)

La misura ha l’obiettivo di esplorare in maniera approfondita l’esperienza di vita del soggetto, la sua storia formativa e lavorativa per sollecitarne maturazione, pro attività e autonomia nella definizione di un progetto personale e ricerca attiva del lavoro.            

  • B. ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO (Misura 3)  

La misura è volta a sostenere il giovane nelle fasi di avvio e di ingresso alle esperienze di lavoro.

I servizi di tutorship e di assistenza intensiva sono finalizzati all’inserimento lavorativo del giovane che si intende la sottoscrizione di un solo contratto, con un solo datore di lavoro.

  • FORMAZIONE MIRATA ALL’INSERIMENTO LAVORATIVO (Misura 2 A)

Questa misura si pone l’obiettivo di fornire ai giovani  NEET e NON NEET,  le conoscenze e le competenze necessarie a facilitare il loro inserimento lavorativo attraverso percorsi formativi professionalizzanti specialistici.

Tipologie di percorsi formativi:

  1. Certificazione delle competenze in lingua straniera

un percorso formativo di preparazione linguistica per l’acquisizione delle competenze necessarie all’ottenimento di un attestato di certificazione riconosciuto anche all’estero di livello non inferiore al B1 – compresi quelli relativi a lingue specialistiche; es. finanza, turismo, medicina, ecc.

  • Certificazione delle competenze informatiche

un percorso formativo utile all’acquisizione delle competenze necessarie all’ottenimento di un attestato di certificazione riconosciuto anche all’estero fra quelli riconosciuti dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

  • ASSUNZIONE E FORMAZIONE (Misura 2 C)

Destinatari:

La misura è volta ad agevolare l’inserimento lavorativo del giovane destinatario e a supportarlo per il completamento del proprio percorso professionale; l’impresa assume il giovane a condizione che lo stesso intraprenda un percorso di formazione per acquisire le competenze necessarie.

Aziende/datori di lavoro:

Il datore di lavoro è soggetto alla disciplina del Regolamento in termini di Aiuti di Stato ( “de minimis”). Ove lo stesso operi nei settori esclusi dal de minimis deve garantire, con mezzi adeguati – quali la separazione delle attività o la distinzione dei costi -, che le attività esercitate nei settori esclusi dal campo di applicazione di che trattasi non beneficiano degli “aiuti”

Il rapporto di lavoro deve essere formalizzato o con contratto a tempo determinato, o di somministrazione – entrambi con durata non inferiore a sei mesi – oppure con contratto a tempo indeterminato (escluso il contratto di apprendistato).

  • ATTUAZIONE DI TIROCINI EXTRACURRICULARI: (Misura 5)

Questa misura  è finalizzata all’attivazione di percorsi che prevedono un periodo di formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro, per favorire l’inserimento/reinserimento di giovani disoccupati e/o inoccupati, dando la possibilità al soggetto ospitante di conoscere il tirocinante. Il Tirocinio non costituisce un rapporto di lavoro pertanto non scaturiscono obblighi retributivi e previdenziali, ne obbligo per il soggetto ospitante di assumere il tirocinante al termine del tirocinio, ed il tirocinante mantiene lo stato di disoccupazione.

durata tirocinio: 6 mesi estendibile a 12 mesi se il tirocinio è esteso a persone disabili o a persone svantaggiate;

importo tirocinio: € 300,00 lorde mensili; € 500,00 per i tirocini svolti da soggetti disabili e da persone svantaggiate (come definite al paragrafo 1 lett. e delle Linee Guida sui Tirocini di cui all’Accordo Stato-Regioni del 25.05.2017)

Seguici su Facebook